È un programma che non nasce come un talent show. Facevo una trasmissione sui genitori separati e ricevevo le lettere dei figli. Che dicevano: voglio fare il cantante il ballerino, l' attore E allora mi sono detta: proviamo con una specie di scuola artistica, diamo a questi ragazzi una possibilità».


«Ioper tutti sono "Maria", mi chiamano per nome sono quasi una vicina di casa Sono il loro elettrodomestico;
 
accendi e viene fuori un programma. Il successo non sono io ma i talenti, che vogliono fare il mestiere che han sempre sognato e alla fine riescono a conquistare il pubblico. Una volta in tv arrivavano solo i talenti: oggi invece la televisione è accessibile a tutti, anche a chi viene dalle periferie